TERZA GIORNATA: IN GITA IN 5000 VERSO IL CANTIERE TAV: FERMARLO E’ POSSIBILE!

Siamo partiti in 5.000 oggi alle 13 con la gita al cantiere di Chiomonte. Con una grandissima partecipazione abbiamo lasciato l’area del Festival, che si è fermato per qualche ora e tutti insieme ci siamo diretti in Clarea per vedere da vicino il mostro e chiedere a gran voce la chiusura del cantiere Tav.

Sul sentiero abbiamo trovato jersey e filo spinato posizionati ieri lungo il percorso, in conseguenza all’ordinanza prefettizia che ha cercato di vietare il passaggio. Questo non ha fermato la voglia di vedere con i propri occhi il grande spreco di denaro pubblico provocato dal Tav, da parte delle migliaia delle persone presenti. Così abbiamo abbattuto le barriere permettendo di avvicinarci al cantiere a sufficienza da poterlo vedere.

Siamo soddisfatti di aver creato un’occasione che consentisse a tutte le persone provenienti da tutta Italia, di condividere con gli abitanti della valle e del popolo NoTav, un momento di lotta. E siamo orgogliosi di averlo fatto all’interno del Festival Alta Felicità.

Prima della passeggiata al cantiere, in mattinata si sono susseguite le numerose iniziative tra cui: la presentazione del libro “Splendida giornata per un funerale”dello scrittore valsusino Matteo Poletti, di “Senza chiedere il permesso – il mondo batardo” di Ezel Alcu e infine  il dibattito su movimenti, lotte e comunità con partecipazione dello scrittore Serge Quadruppani.

In Arena si sono esibiti: Sud Sound Sysstem & Bag A Riddim Band, Dub Inc, Le luci della centrale elettrica, Pop X, Tonino Carotone, Marina Rei & Paolo Benvegnù e molti altri

Ci rivediamo domattina alle 9.30 con la gita ai sentieri partigiani a Grange Sevine e con la gita al Cantiere passando per i murales di WallSusa.

Si proseguirà alle 11 con Wu Ming1 che presenterà insieme allo scrittore Wolf Bukowski “La santa crociata del porco”, all’interno della sezione Movimenti- lotte e comunità. E poi ancora alle 13.30 con l’incontro “Confini: la frontiera uccide” insieme a Riccardo Gatti, Agus Morales, Pietro Basso, con il coordinamento di “Valsusa oltre Confine”.

Consueta apertura dell’Arena alle ore 19 dove si esibiranno:  Mellow Mood, Piotta, Murubutu, Franco Ricciardi & Ivan Granatino & Terroni Uniti, Talco, The Real McKenzies, Le Peuple de L’Herbe, Soviet Suprem,Dr. Lo Sapio feat, Bandakadabra, Persiana Jones, Vallanzaska, Ruggero de “I timidi”, Valentina Polinori.