Raccontaci il tuo Festival 2017: il messaggio di Michelangelo.

Grazie di cuore a tutto il Movimento NO TAV, agli organizzatori e ai volontari del Festival, a chi ci ha preso sulla strada con l’autostop e ci ha raccontato qualcosa di se e della lotta in Valle, ai compagni e alle compagne di viaggio e a tutte le persone nuove conosciute. Grazie di cuore per averci insegnato nuovamente una lezione di vita e di politica, grazie per averci fatto sentire partecipi di una società che non è del tutto persa, che vive e insegna a vivere secondo un forte senso di comunità, di solidarietà e di rispetto, mantenendo sempre alto l’orgoglio per una resistenza che ci appartiene e che si mantiene insieme. Grazie per averci fatto vivere per 4 gg in una piccola Woodstock e per averci fatto sentire a casa.
La dimostrazione di come l’autorganizzazione e la volontà nella difesa dei propri valori, possa creare una società migliore, capace di fare progresso per creare belle persone e per farle stare bene con il mondo che le circonda, ma combattendo quel progresso voluto dall’economia globale e dal capitalismo che deturpa territori e vite umane.
ORA E SEMPRE NO TAV
A SARÀ DURA.
Ps: propongo per il prossimo anno di allestire uno spazio apposito per l’Internazionale Trash Ribelle, al fine di farci ballare la Trash fino all’alba 😅