Si è da poco conclusa la prima giornata del Festival Alta Felicità! Nella splendida location di Venaus, alla Borgata 8 dicembre, si sono alternati nell’Aerea Acustic i Bal Oc No Tav con Blu l’Azard, DROPS: Bonnot – Tracanna feat.Sartori, Eleonora Strino Trio, Flavio Boltro BBB TRIO. Con un leggero ritardo sulla tabella di marcia a causa di una breve pioggia verso le 21.30 gli splendidi artisti dell’Impresa Lirica Francesco Tamagno con l’Opera Lirica Madama Butterfly hanno incantato un’arena stracolma di spettatori.

Per non deludere i più giovani un after show di livello con General Levy e Bonnot!

Dal mattino sono state tantissime le persone che da tutta la valle e tutta Italia hanno raggiunto il Festival, centinaia di volontari, la ciurma, si sono messi all’opera. Decine di stand ed una cucina super efficiente hanno offerto ottimo cibo  a prezzi popolari. Insomma, una splendida giornata, in una cornice suggestiva e in un luogo che il Movimento No Tav ha saputo e saprà ancora per molti anni riempire di significato ed entusiasmo.

Da domani il programma si fa più fitto, con una proposta musicale che vedrà salire sul palco dell’arena: Papazeta, le Rocket Queens, Twee, Train to Roots, Francesco Di Bella, Rancore, Après la classe, Teresa De Sio, Mezzosangue, Modena City Ramblers!

Da non perdere il dibattito “C’è lavoro e Lavoro” con Marta Fana, in cui interverrà anche la scrittrice insieme a Alberto Prunetti.

Alle 16.30 WuMing 1 presenterà il libro di Davide Grasso, “Hevalen”, che insieme a Maria Edgarda Marcucci e Jacopo Bindi, da poco tornati dalla Siria del Nord, arricchiranno il dibattito “Siria: la guerra delle YPG contro Isis ed Erdogan”.

E ancora la presentazione de “Il tempo è un albero che cresce” , la mostra di Federica Caprioglio dal titolo “Brucio anch’io”, con una tavola rotonda sul cambiamento climatico con Italian Limes, Wu Ming 1, Bruno Arpaia.

Per gli appassionati di teatro Ascanio Celestini  con  Il Terzo Segreto di Satira Live Show e il monologo “Abbiamo solo meno diritti liberamente tratto dal libro di Marta Fana “Non è lavoro, è sfruttamento”.

Dalle  9.30 le gite che accompagneranno centinaia di persone per i sentieri partigiani, per arrivare fino a Balmafol con una sorpresa durante il percorso. All’infopoint troverete tutte le informazioni sui percorsi e gli orari.

Apre anche l’area bimbi che dalle 10 alle 18 offrirà giochi e attività per i più piccini e ancora, sport e l’after show per i più resistenti!

Vi aspettiamo!

#altafelicità #notav #civediamoavenaus