TENERCI STRETTI

Anche nei momenti più difficili, ognuno di noi può fare qualcosa per gli altri, e può farlo insieme ad altri (anche senza incontrarsi… in questi tempi).
La musica è da sempre il miglior strumento per unirsi, per incontrarsi, per ballare e cantare insieme. Riempie i cuori ed è capace di fare cose straordinarie, come tutte le arti.

Noi sappiamo molto bene che fino ad oggi il profitto e gli interessi particolari di qualcuno, hanno sempre avuto precedenza sulla salute pubblica, su tutto quello che è veramente pubblico, cioè di tutti.

Nella nostra Valle il Tav viene prima di tutto per chi ha il potere di decidere, e ha sottratto fondi pubblici anno dopo anno, ad ogni altro settore della nostra società, Sanità Pubblica compresa.
Noi abbiamo imparato a non restare con le mani in mano, a lottare contro quel mostro ed impegnarci per vivere meglio, senza Tav e senza opere inutili che rubano fondi pubblici.

Mai come in questi tempi la Sanità Pubblica va sostenuta, va potenziata, va finanziata. E mai come in questi tempi ci sale la rabbia per come è stata devastata fino ad oggi. Ma ci sarà tempo, quando l’emergenza sarà finita di fare i conti con chi di dovere, e soprattutto non tornare più indietro, e rimettere il bene comune al primo posto.

Si parte e si torna insieme dalle nostre parti. E vogliamo che sia così anche nei tempi del Corona Virus, per questo abbiamo riunito venti orchestrali e un poeta e, seppur fisicamente appartati e divisi, siamo riusciti a farli suonare insieme facendoli registrare ognuno con il suo cellulare e il risultato lo vedete qui sotto! Da un lato Guido Catalano, con una delle sue poesia più intense e dense di significato visto il periodo, e l’Orchestra Alta Felicità, un collettivo di musicisti nato proprio all’interno del nostro festival.
L’obbiettivo è quello di raccogliere fondi per gli ospedali in sofferenza della Valsusa in particolare Rivoli e Susa.
Di seguito le coordinate per le donazioni. Ora più che mai è necessario “Tenerci Stretti” anche se da lontano.

Il conto corrente a cui possono essere effettuate le donazioni è il seguente:
IBAN: IT69Q0306930870100000309310
Codice SWIFT: BCITITMM
intestato alla ASL TO3
indicando nella causale “Donazione Covid-19 – Alta Felicità” seguito da cognome, nome, codice fiscale del benefattore.

Per eventuali donazioni di materiale e / o attrezzature, contattare la segreteria della Direzione Generale AslTo3 al seguente recapito telefonico: 011 / 4017230

TENIAMOCI STRETTI

Anche nei momenti più difficili, ognuno di noi può fare qualcosa per gli altri, e può farlo insieme ad altri (anche senza incontrarsi… in questi tempi).La musica è da sempre il miglior strumento per unirsi, per incontrarsi, per ballare e cantare insieme. Riempie i cuori ed è capace di fare cose straordinarie, come tutte le arti.Noi sappiamo molto bene che fino ad oggi il profitto e gli interessi particolari di qualcuno, hanno sempre avuto precedenza sulla salute pubblica, su tutto quello che è veramente pubblico, cioè di tutti.Nella nostra Valle il Tav viene prima di tutto per chi ha il potere di decidere, e ha sottratto fondi pubblici anno dopo anno, ad ogni altro settore della nostra società, Sanità Pubblica compresa.Noi abbiamo imparato a non restare con le mani in mano, a lottare contro quel mostro ed impegnarci per vivere meglio, senza Tav e senza opere inutili che rubano fondi pubblici.Mai come in questi tempi la Sanità Pubblica va sostenuta, va potenziata, va finanziata. E mai come in questi tempi ci sale la rabbia per come è stata devastata fino ad oggi. Ma ci sarà tempo, quando l’emergenza sarà finita di fare i conti con chi di dovere, e soprattutto non tornare più indietro, e rimettere il bene comune al primo posto.Si parte e si torna insieme dalle nostre parti. E vogliamo che sia così anche nei tempi del Corona Virus, per questo abbiamo riunito venti orchestrali e un poeta e, seppur fisicamente appartati e divisi, siamo riusciti a farli suonare insieme facendoli registrare ognuno con il suo cellulare e il risultato lo vedete qui sotto! Da un lato Guido Catalano, con una delle sue poesia più intense e dense di significato visto il periodo, e l'Orchestra Alta Felicità, un collettivo di musicisti nato proprio all'interno del nostro festival.L'obbiettivo è quello di raccogliere fondi per gli ospedali in sofferenza della Valsusa in particolare Rivoli e Susa. Di seguito le coordinate per le donazioni. Ora più che mai è necessario "Tenerci Stretti" anche se da lontano.Il conto corrente a cui possono essere effettuate le donazioni è il seguente:IBAN: IT69Q0306930870100000309310Codice SWIFT: BCITITMMintestato alla ASL TO3indicando nella causale "Donazione Covid-19 – Alta Felicità" seguito da cognome, nome, codice fiscale del benefattore.Per eventuali donazioni di materiale e / o attrezzature, contattare la segreteria della Direzione Generale AslTo3 al seguente recapito telefonico: 011 / 4017230

Publiée par Festival Alta Felicità sur Samedi 21 mars 2020

SEI CELIACO? Avrai una cucina interamente per te!

Ti ricordiamo di portare tutto il necessario per poterti assicurare le misure sanitarie adatte.
⚠️Ricordati: pentole, piatto, posate e ovviamente prodotti senza glutine!

Per il pre-serata.. TEATRO & JAZZ!

➡️ GIOVEDÌ 25/07
>h.17 “La cultura non ha bisogno di un tunnel!”. Parole, musica e danze dell’occitania con Collettivo Bal Oc No Tav. 
>h.19 Aperitivo Jazz#Blues con special guest Eugenio Finardi

➡️ VENERDÌ 26/07
>h.18 “Teatro, musica e prosa per la Libertà”, presenta Pietro Sparacino (Le Iene). 
> “Le stagioni di Bianca” , show multimediale tributo a Bianca Guidetti Serra.
> “Vittorio. Restiamo Umani”, spettacolo teatrale di e con Gianluca Foglia “Fogliazza” sulla vita di Vittorio Arrigoni. Partecipa alla serata la madre Egidia Beretta Arrigoni.

➡️ SABATO 27/07
>h.18:30 #Teatro e musica contro lo sfruttamento. “Marbleland” di e con Soledad Nicolazzi. Musiche di Alessandra D’Aietti.

➡️ DOMENICA 28/07
> h.18:30 Jazz ad Alta Felicità! Dalla Francia special guest Louis Sclavis, Federico Marchesano, Enrico Degani, Mattia Barbieri

Gli eventi musicali in Arena

Ricapitoliamo tutti gli appuntamenti in ARENA!

➡️Giovedì 25/07
MUSICA OLTRE OGNI BARRIERA con Orchestra di Piazza Vittorio e Bandakadabra, insieme a tanti artisti scritti nella locandina!

➡️Venerdì 26/07
PFM, Duo Bucolico, Ernia, Le capre a sonagli, L’Orage, Monica P, The André

➡️Sabato 27/07
Alborosie & Schengen Club, Folkabbestia, Giancane, Giorgio Canali & Rossofuoco, Pino Scotto, Fran e i pensieri molesti, Studio illegale, Il Fulcro

➡️Domenica 28/07
> PERCHÈ ESSERE NO TAV con Marco Travaglio, Luca Giunti, Lele Rizzo
> SARÀ UNA RISATA CHE LI SEPPELLIRÀ con Mammuth da Zelig
> INTERLUDE CIRCO AD ALTA FELICITÀ con Circo Zoé, Side Kunst Cirque, Piergiorgio Milano
> TRASH CIRCUS

Gli orari e la scaletta saranno resi disponibili solo il giorno stesso. Come tutti i giorni del Festival, i concerti partiranno dalla sera

Gli Aftershow

Sveliamo gli #AFTERSHOW!🔥

➡️ GIOVEDÌ 25/07
Ensi, Hugolini, The Sweet Life Society

➡️ VENERDÌ 26/07
Direttamente dalla Francia!
Dubamix, Krak in Dub, Dj Kayalik

➡️ SABATO 27/07
Reggae dancehall party!
One Love Hi Powa, Attila

Scopri più informazioni scaricando l’App ufficiale del Festival

La borraccia ad Alta Felicità

Il Festival Alta Felicità va sempre nella direzione della sostenibilità ambientale. Produrre meno rifiuti, pur se riciclabili, deve essere un obiettivo di tutti . Per tre anni abbiamo proposto i piatti e le posate compostabili, il bicchiere riutilizzabile (che oltre ad essere la soluzione migliore è anche un bellissimo gadget-ricordo da portare a casa) e la novità di quest’anno persegue lo stesso fine: la borraccia. La riduzione dei rifiuti in termine di bottigliette di plastica è ciò che vorremmo ottenere quest’anno con l’aiuto di tutti i partecipanti al festival.
Dunque, quando partite da casa e fate lo zaino, metteteci anche la vostra borraccia! Se non l’avete, la troverete al Festival. L’acqua potabile dell’acquedotto a Venaus è molto buona e potrete ricaricare la borraccia senza produrre rifiuti e aiutandoci a fare, ancora una volta, grandi passi in avanti verso la sostenibilità del Festival.
L’Alta Felicità è anche riciclo e riutilizzo e la vera forza la fate tutti voi!

ALTA ACCESSIBILITÀ

ALTA ACCESSIBILITÀ in collaborazione con Disabili Pirata

Il progetto Alta Accessibilità è un’idea nata in collaborazione tra i promotori del Festival Alta Felicità e i Disabili Pirata, un gruppo di persone portatrici del “Fattore H”, ovvero di handicap motorio, che fanno parte del progetto Abbatti le Barriere.

L’obbiettivo è fornire una vacanza in forma di campeggio-festival musicale, che sia accessibile al massimo grado, cercando quindi di eliminare tutte le barriere architettoniche, ma anche quelle mentali. Il campeggio sarà a Venaus (TO), dal 26 al 29 luglio 2019

Presso l’ingresso principale del Festival, all’Infopoint Disabili Pirata – della Montagna, sarà possibile prenotare l’assistenza, sia per la guida, sia per lo spazio tenda nell’area apposita del campeggio.

Riceverete una mappa del luogo, e potrete comunicarci consigli, idee nuove e suggerimenti per migliorare questo aspetto, o altri, del Festival Alta Felicità.

Per contatti, informazioni e prenotazioni scrivete a:

– Email: accessibilita.faf@gmail.com

– Telefono: +39 347 48 30 495

– Telefono: +39 388 81 36 353

Un vero Festival è un momento di festa e di incontro fra le persone. Quindi lo scopo principale è farvi capire che una vacanza accessibile, non solo dal punto di vista economico, ma anche rimuovendo le barriere architettoniche, è possibile, fa bene alla mente, al corpo, e genera felicità!

La felicità non deve avere prezzo, né confini, né barriere. Lo scopo dei Disabili Pirata è farvi evadere dalla vostra routine quotidiana, e farvi capire che esistono modi e spazi alternativi e sicuri, dove le persone si aiutano e si vive come in una grandissima famiglia.

Crediamo in una società senza confini e senza barriere; siamo antirazzisti! Per questo guardiamo oltre il colore della pelle o l’aspetto fisico delle persone.

Il Festival Alta Felicità sta lavorando alla sua IV edizione. Quest’anno verranno curate maggiormente anche l’accessibilità, la mobilità, e la libertà di spostamento negli spazi interni dell’evento: passerelle, aree riservate adeguate e sicure, bagni e docce accessibili, e tanto altro. Troviamo ridicolo che nel 2019 per arrivare da Milano a Torino circolano dei treni interregionali obsoleti e inaccessibili per chi Ë in carrozzina. La scelta di favorire la TAV e il trasporto di chissà quali merci rispetto alle persone, Ë un chiaro messaggio politico a favore dei beni e dei capitali contro il benessere dei cittadini. Come gruppo di persone con disabilità siamo fortemente contrari al tunnel Torino ñ Lione perché prima di scavare nelle montagne, vogliamo vedere abbattute tutte le barriere fino all’ultimo gradino negli spazi pubblici come le stazioni e vogliamo treni di alta qualità e di alta accessibilità.

NOTAV, SI TAAC – SI ai Treni Alta AcCessibilità. 

Tutto ciò sarà realizzato in collaborazione con i Disabili Pirata del progetto Abbatti le Barriere che, insieme con lo staff organizzativo hanno individuato le barriere architettoniche più evidenti e urgenti da abbattere.

Servizio Navette

Il Festival Alta Felicità 2019 // 25 – 28 Luglio @Venaus (To) è un evento musicale e non solo, interamente gratuito: concerti, off stage, gite, campeggio, servizi.
Dietro al Festival c’è un grande lavoro che facciamo volentieri perché crediamo che esista un modo migliore di costruire il nostro futuro: contro il TAV e le grandi opere inutili e lo spreco di denaro e per la salvaguardia della natura e dell’ambiente che ci accoglie.
Il Festival Alta Felicità, a differenza di tutti i grandi eventi a cui siamo abituati, non solo è gratuito, bensì è basato su logiche completamente distaccate da quelle del profitto e vicine a quelle del dono. 
Questa è la ragione per cui chiediamo a chi usufruirà del servizio navetta un piccolo contributo volontario minimo di €0,50 volto a sostegno del servizio stesso, curato per noi da un’azienda specializzata del territorio, proprio per garantire a tutte e tutti la sicurezza necessaria. Si tratta di un piccolissimo contributo che per noi vale moltissimo.